Clicky

La Bibbia è vera?

La Bibbia è vera?

 - Decidi tu
Sei qui: Verita' >> La Bibbia è vera? 2
(Leggi La Bibbia è vera? Parte 1 Prima)

La Bibbia è vera? L’archeologia.
La Bibbia è vera? Non solo la Bibbia riporta in modo miracoloso il futuro, ma racconta anche il passato in modo estremametne accurato. L’archeologia è dunque stata una fonte di sostegno importante per la verità della Bibbia. Nel testo classico di Josh McDowell sulle evidenze storiche a favore della verità della Bibbia, egli cita il noto archeologo Nelson Glueck: “Si può dire senza ombra di dubbio che nessuna scoperta archeologica ha mai controvertito un riferimento biblico” (McDowell, Evidence that Demands a Verdict, Here's Life Publishers Inc., 1979, p. 65.)

Considera ad esempio la cronaca biblica dell’esodo di Israele dall’Egitto. Faraone, il monarca d’Egitto, ha inseguito gli Israeliti con dei carri, intrappolando Israele davanti al Golfo di Aqaba (il Mar Rosso). Dio ha diviso le acque del Mar Rosso in modo miracoloso, permettendo ad Israele di attraversare sulla terra asciutta. Gli Egiziani tentarono di seguirli, ma dopo che era passato l’ultimo degli Israeliti, Dio fece tornare le acque al loro posto e l’esercito Egiziano annegò. Gli archeologi hanno trovato vari reperti che sostengono i fatti raccontati dalla Bibbia, come ad esempio delle ruote di carro incastonate nei coralli dentro il costone che attraversa il Mar Rosso Exodus Revealed, documentario video di Discovery Media Productions.)


La Bibbia è vera? Gli autori
La Bibbia è vera? Considera l’integrità degli autori della Bibbia, quali uomini che affermavano di essere ispirati da Dio. Considera ad esempio Luca, che ha scritto circa un quarto del Nuovo Testamento. Egli è considerato uno storico autorevole, forse uno dei maggiori dell’antichità. Il Dr John McRay, Professore di Nuovo Testamento e Archeologia al Wheaton University nell’Illinois, afferma che: “Il consenso generale sia di studiosi liberali che di quelli conservatori è che Luca sia uno storico molto accurato. Egli è erudito, eloquente, il suo Greco si avvicina alla qualità degli scritti classici, scrive come uomo colto e le nuove scoperte archeologiche dimostrano continuamente che ciò che egli scrive è altamente preciso (John McRay, quoted by Lee Strobel, The Case For Christ, Zondervan, 1998, p. 129).

Sir William Ramsey, uno dei maggiori archeologi dei tempi moderni ha affermato: “Luca è uno storico di primo grado." (Sir William Ramsey, The Bearing of Recent Discovery on the Trustworthiness of the New Testament, 1915, p. 222.)

Consideriamo ora il martirio di molti di questi autori. Secondo le fonti e le tradizioni extra-bibliche, molti degli autori della Bibbia sono morti in modo orribile e brutale pur di difendere quanto avevano scritto. Infatti tutti gli autori del Nuovo Testamento tranne uno furono giustiziati per aver proclamato e difeso le loro testimonianze (solo Giovanni fu risparmiato, ma obbligato all’esilio dall’imperatore Tito). E’ chiaro che queste persone non hanno l’esclusiva sul martirio di per sé, in quanto molte altre persone sono morte nel corso della storia per le loro credenze. Ma ciò che rende particolare il martirio degli autori del Nuovo Testamento è che erano tutti in una posizione tale da poter verificare di prima mano la verità di quanto avevano scritto.

Pensaci. Nessuno muore consapevolmente per una menzogna! E’ possibile, ad esempio, che gli attentatori suicidi dell’11 Settembre credessero sinceramente nelle cose che li hanno portati a morire, ma non erano in grado di sapere per certo se quelle cose erano vere o meno. I dirottatori hanno posto la loro fede nelle tradizioni religiose che gli erano state tramandate dalle generazioni passate. In contrasto, i martiri della Bibbia erano in una posizione dalla quale sapere la verità. Erano stati testimoni oculari dei fatti che raccontavano. O hanno visto ciò che dicono di aver visto, oppure non lo hanno visto. Non ci sono alternative. Tuttavia questi uomini rimasero attaccati alle loro testimonianze, anche alle morti brutali per mano dei loro persecutori che davano loro la possibilità di ritrattare e salvarsi. Perché tanti uomini sarebbero morti consapevolmente per una menzogna? Non avevano nulla da guadagnare se mentivano, e tutto da perdere.


La Bibbia è vera? Giudica te stesso…
La Bibbia è vera? Come fanno coloro che non credono che Dio abbia ispirato la Bibbia a spiegare questi fatti? Quali motivi abbiamo per rifiutare la Bibbia come la rivelazione divina di Dio all’uomo? Dovremmo essere disposti a mettere da parte le nostre disposizioni filosofiche per esaminare l’evidenza con attenzione e pesare i fatti noi stessi. A quel punto possiamo chiedere: La Bibbia è vera?

Scopri di più adesso


Ti piace questa informazione? Aiutaci a condividerla con altri usando il pulsante del social media. Cos’è questo?




Seguici:




English  
Social Media
Seguici:

Condividi:


La Bibbia è vera?

La Bibbia è vera?
Additional Content To Explore...

Dio esiste scientificamente?
Dio esiste filosoficamente?
Chi è Dio?
Chi è Gesù?
Quale religione?
Come posso crescere con Dio?
Argomenti famosi
Sfide della vita
Guarigione
 
 
 
Ricerca
 
Add La Bibbia è vera? to My Google!
Add La Bibbia è vera? to My Yahoo!
XML Feed: La Bibbia è vera?
Verita' Pagina principale | Chi siamo | Mappa del sito
Diritto d’autore © 2002 - 2018 AllAboutTruth.org, Diritti Riservati.